• smart bench

    SMART BENCH

    panchina intelligente
  • smart bench

    SMART BENCH

    panchina intelligente
  • smart bench

    SMART BENCH

    panchina intelligente
  • smart bench

    SMART BENCH

    panchina intelligente

Rovereto (TN) 21/03/2016 -   L’innovazione tecnologica in campo per valorizzare la cultura e il capitale umano questo il tema dell'iniziativa Museum Fi, promossa da Trentino Sviluppo con ilTrentino patrocinio della Provincia autonoma di Trento e dei comuni di Trento e Rovereto. L'evento nasce nell’ambito di CreatiFI, progetto della Commissione Europea volto allo sviluppo di strumenti a supporto dell’Internet del futuro (Fiware) e vuole essere uno stimolo per creare nuove collaborazioni tra aziende innovative e musei, con l’obiettivo di rendere l’esperienza museale sempre più originale, digitale ed interattiva.

Museum-FI ha invitato tutti i musei del Trentino ad incontrare le aziende attive nel campo dell'ICT, ad aprirsi a nuove possibilità e idee per valorizzare il proprio ruolo nei confronti della società. Un approccio che fa riferimento al concetto di Smart City e che mette in contatto capitale umano, capitale sociale e tecnologia. L'evento ha visto la partecipazione di 43 aziende e 18 enti museali che hanno incrociato proposte ed esigenze utilizzando la modalità dello "speed date", ossia pochi minuti per far conoscere la propria soluzione e comprendere le esigenze dei musei.

Il team di Canavisia ha presentato la Smart Bench e le sue possibili applicazioni in ambito museale confrontandosi e trovando dei punti di contatto con i rappresentanti dei musei. Al termine dell'evento i musei hanno espresso le loro preferenze su quelle aziende che maggiormente avevano colpito o interessato per la loro soluzione. Canavisia ha ricevuto il parere positivo di 4 musei e ha presentato un progetto per partecipare al bando “Creative Ring Challenge” con un museo della provincia di Trento. I lavori saranno successivamente presentati e valutati da un’apposita commissione che selezionerà i 5 progetti migliori a cui sarà destinato un finanziamento. I due percorsi più meritevoli riceveranno un altro sostegno per sviluppare e implementare ulteriormente le soluzioni.

Secondo Andrea Molinari, docente del Dipartimento di Economia e Management dell’Università degli studi di Trento e da Claudio Martinelli, responsabile del Servizio attività culturali della Provincia autonoma di Trento, la cultura passa anche attraverso le nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione che rappresentano oggi una delle frontiere più interessanti per la valorizzazione dell'attività di enti culturali e museali, con la sperimentazione di nuovi canali di condivisione dei contenuti, il promettente settore del mobile e l'arricchimento dell'esperienza della visita con proposte multimediali ed emozionali. L’Italia è uno dei Paesi più attivi in tal senso e il capoluogo trentino è stato inoltre selezionato dell’ente internazionale IEEE (Institute of Electrical and Electronics Engineers) tra le città in cui sviluppare progetti di Smart City.